smart working

COSA FARE A CASA IN QUARANTENA: RISORSE E INIZIATIVE ONLINE AI TEMPI DEL CORONA VIRUS

Cosa fare a casa durante la quarantena? Molte sono le iniziative online nate nelle ultime settimane di emergenza sanitaria. Il coronavirus costringe a rallentare i tempi e a rivoluzionare in modo sostanziale le nostre abitudini. Nonostante il momento difficile, la tecnologia, oltre a metterci in contatto, offre una serie di iniziative interessanti. Ne raccoglieremo qui alcune, impegnandoci ad aggiornare la lista in caso di ulteriori segnalazioni.

Portali – web solidale

Largo ai giovani! Iniziamo con un’iniziativa di due laureati: si tratta di Co-Vida, un portale che raccoglie iniziative culturali, tour virtuali, corsi online, e-book, consulenze, proposte ricreative e servizi utili per anziani o persone vulnerabili. Il nome nasce dall’unione di cooperazione e vida, sintetizzando il concetto di vita collaborativa a cui siamo invitati a partecipare, pur nell’isolamento casalingo. L’assonanza col termine spagnolo movida, aggiunge il concetto di intrattenimento, insieme all’ormai familiare acronimo COVID (Corona Virus Disease), a ricordare il contesto in cui l’iniziativa nasce.

Cinema

La Cineteca di Milano ha aperto gratuitamente l’accesso alla Videoteca di Morando. A disposizione del pubblico più di 500 titoli fra classici del cinema, pellicole restaurate e film rari.

In attesa della prossima edizione nell’estate 2020, il sito di Ischia Film Festival ha aperto la pagina Il cinema contro il coronavirus, dove sono disponibili molti tra i film delle scorse edizioni della rassegna.

Presente anche il cinema indipendente con OpenDDB, che ha messo a disposizione una nutrita programmazione di video, film e documentari, quotidianamente aggiornata.

Musica

Via alle performance domestiche per tutti gli artisti che utilizzeranno l’hashtag #iosuonodacasa nella loro comunicazione social e non solo e che potranno comunicare giorno e ora della propria performance all’indirizzo email iosuonodacasa@gmail.com.

Scrittura

Fino al 30 aprile sarà possibile inviare un racconto breve sulla vita in quarantena al contest #ioscrivoacasa, iniziativa lanciata da Paesi Edizioni e promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Lettura

Per chi ama leggere e vuole tenere allenato l’inglese, la New York Public Library mette a disposizione migliaia di titoli tramite l’app SimplyE.

Anche il mondo del fumetto apre le porte. Fino a venerdì 3 aprile, sarà possibile scaricare gratuitamente dai maggiori store digitali (Amazon, Apple Store, Google Play, Kobo e altri) molti titoli originali di Panini Comics, dall’avventura all’urban fantasy, dall’azione al sci-fi.

Fotografia

Attivo il contest fotografico #Mostriamoci sul tema della permanenza forzata tra le mura di casa. Saranno selezionati i migliori scatti della vita quotidiana in quarantena, un isolamento che è ora, paradossalmente, l’atto di più profonda condivisione di tutta la Nazione.

Segnaliamo poi un’interessante iniziativa che unisce l’universo della fotografia e quello dell’arte: si tratta del progetto Per aspera ad astra di Mario Vespasiani. L’invito è quello di osservare la quotidianità con occhi diversi e di catturare con uno scatto l’eccezionale nell’ordinario. Gli scatti migliori confluiranno in un mega-racconto collettivo a cura dell’artista.

Arte e cultura

Elencare tutti i musei che hanno aperto le porte del virtuale agli utenti sarebbe impossibile. Qui ci limitiamo a segnalare alcuni nomi, tra i più famosi al mondo.

Iniziamo con la ricca miscellanea di casa Google dedicata ad arte e cultura, in generale. Test, idee, spunti creativi e un vasto repertorio informativo in pillole.

Proseguiamo con Roma e i suoi Musei Vaticani, il cui catalogo online presenta oggi le informazioni essenziali relative alle opere d’arte mobili in esposizione. Aspettiamo l’implementazione del database, costantemente aggiornato e arricchito, per esplorare anche ambienti ed edifici.

Restando in Europa, saltiamo la coda e facciamo una visita al Louvre di Parigi, che offre un tour virtuale della mostra Figura di un artista. I visitatori potranno condividere l’esperienza del tour sui social con l’hashtag #LouvrezChezVous e #Museumfromhome.

Passiamo poi per Londra e visitiamo il British Museum, dotato di un ricco database online, e la National Gallery of Art, che propone una dettagliata analisi del museo divisa per piani e sale con relative schede.

A questo punto, facciamo un salto nel Van Gogh Museum ad Amsterdam, per finire in Spagna a vedere il Prado e il Reina Sofia in Spagna.

Volando, sempre virtualmente, negli Stati Uniti, scopriamo il Metropolitan Museum of Art che permette di visitare gli oltre duecentomila oggetti presenti nei suoi 4 piani per una copertura di cinquemila anni di storia.

Scienza

Il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci ha lanciato invece il format digitale #storieaportechiuse, per portare gli utenti all’interno del museo e mantenere vivo il dialogo col pubblico. Segnaliamo anche il canale instagram e la pagina facebook correlati.

Se conoscete iniziative interessanti e se volete, segnalatecele! Nel frattempo, speriamo di avervi dato qualche spunto utile per passare il tempo.

© 2019 Peritus srl
P.I.:IT02708230285