ragazza seduta su scalinata all'aperto con laptop sulle ginocchia

Cos’è l’e-learning e che vantaggi/svantaggi comporta

Cos’è l’e-learning?

Gli ultimi 2 anni hanno reso la formazione a distanza parte integrante della quotidianità di tutti noi. L’etichetta di e-learning copre tutti quei contenuti strutturati per l’apprendimento online che sfruttano le potenzialità delle tecnologie multimediali e del web. La didattica a distanza è un metodo ormai noto usato da scuole e università per la formazione accademica, ma anche da aziende per la formazione del personale e dei professionisti, nonché per corsi di aggiornamento.

Che strumenti servono?

Per accedere all’e-learning bastano un dispositivo (pc, laptop, tablet, smartphone) e una connessione internet.

I vantaggi dell’e-learning

  • I corsi possono essere visti all’infinito (sistema scalabile che prevede costo e sforzo iniziale, no costi aggiuntivi e possibilità di raggiungere un numero indefinito di persone, senza alcun vincolo)
  • Possibilità di formarsi in autonomia, dove e quando si vuole (abbattimento costi logistici relativi al mantenimento delle aule e allo spostamento delle persone)
  • Possibilità di monitoraggio delle performance (le attività possono essere tracciate in ogni dettaglio)
  • Possibilità di aggiornamento rapido dei contenuti
  • Possibilità di adattare il ritmo delle lezioni alla propria capacità di apprendimento
  • Coinvolgimento utente tramite quiz, test, slide, gamification
  • Maggiore ROI rispetto all’insegnamento tradizionale
  • Possibilità di raccogliere feedback per migliorare l’offerta
  • Possibilità di personalizzare l’offerta formativa

Gli svantaggi dell’e-learning

  • Assenza di rapporti interpersonali con docenti e altri allievi
  • Difficoltà del docente nel percepire eventuali difficoltà nell’apprendimento da parte della classe/allievi
  • Minor competitività e motivazione ad apprendere (più sociale che didattica)
  • Difficoltà tecniche (connessione di scarsa qualità, scarsa competenza informatica con conseguente difficoltà nell’utilizzo dei dispositivi necessari)

Le tipologie di e-learning

In base all’impostazione del metodo didattico e al grado di coinvolgimento degli utenti, abbiamo individuato 2 tipi di formazione a distanza:

  • Webinar/tutorial e conferenze

(il docente/professionista registra un video a cui i partecipanti assistono passivamente e apprendono nozioni. In tal caso, si parla di e-learning ricettivo)

  • Corso chiuso attraverso piattaforma LMS (Learning Management System)

Partecipazione riservata a studenti regolarmente iscritti a un corso + possibilità di interagire con il docente e i compagni, sostenere delle prove e ottenere un attestato finale (e-learning direttivo).

Il presente e il futuro dell’e-learning

A quasi due anni dallo scoppio della pandemia, la formazione e la didattica a distanza sono diventate parte integrante della nostra quotidianità. Anche se le difficoltà sono state molte e tuttora non mancano, l’e-learning è stato necessario per garantire un minimo di continuità alla formazione scolastica e aziendale/professionale.

In questo contesto, è facile intuire che il mercato della formazione digitale si attesti in continua crescita. Secondo un’indagine effettuata da Research and Markets, il valore di mercato dell’e-learning raggiungerà la quota di 325 miliardi di dollari nei prossimi 5 anni.

Possiamo ragionevolmente ipotizzare che sforzi e investimenti si muoveranno verso lo sviluppo di piattaforme modulari che consentano di aggiungere nuove funzionalità in grado di adattarsi di volta in volta alle esigenze emergenti per reinventare e migliorare sempre di più la qualità delle classi e dei contenuti offerti.

© 2022 Peritus srl
P.I.:IT02708230285