fila di auto parcheggiate davanti a un edificio sullo sfondo

Sfide e trends per il fleet management nel 2022

Le sfide per fleet management e automotive nel 2022

La pandemia e lo scoppio del conflitto Russia-Ucraina costituiscono una sfida epocale al mercato automotive. Blocchi della mobilità, scarsità di prodotto, ritardi nelle consegne, aumento dei costi, rincaro carburanti e transizione energetica richiedono notevoli sforzi di adattamento e, soprattutto, di strategia.

In ambito di fleet management e parco auto, in particolare, mai come ora è tassativo prendere decisioni informate su trend e dati per adottare strategie sulle migliori modalità d’uso di asset e veicoli.

Quali sono le tendenze nella gestione del parco veicoli nel 2022?

Abbiamo individuato alcune tendenze nell’ambito del fleet management attuale. Vediamole insieme:

  1. Implementazione delle misure di sanificazione e sicurezza 

L’emergenza sanitaria ha reso indispensabile implementare protocolli di sicurezza per la salute nelle Car Policies. Prevediamo che almeno per tutto il 2022, il fleet management dovrà rispettare le misure di sicurezza, attivando procedure di sanificazione dei veicoli e fornendo adeguati dispositivi di protezione individuale ai conducenti.

2. Fleet management da remoto

Sempre più aziende stanno abbandonando la gestione casalinga tramite fogli Excel, per acquisire software di gestione flotte che permettano di tenere traccia di tutti i dati relativi al parco auto in tempo reale e da qualsiasi luogo tramite app mobile. Il monitoraggio completo e semplificato del parco auto aiuta a far sì che i veicoli si consumino uniformemente, evitando quanto possibile i periodi di inattività. In tal modo, si investono risorse adeguate per la manutenzione preventiva e si riducono al minimo i costi di riparazione.

3. Noleggio a lungo termine

La tendenza delle imprese al momento attuale è quella del noleggio a lungo termine, che permette di pianificare con precisione i costi di un veicolo aziendale, contenendo in un solo canone i servizi necessari al suo mantenimento e facilitando, al contempo, la gestione amministrativa della flotta. Il noleggio a lungo termine libera inoltre dal pensiero della rivendita del veicolo e non costringe ad alcuna spesa in caso di malfunzionamento della vettura fuori garanzia non imputabile al conducente.

4. Tecnologia e connettività

L’evoluzione tecnologica corre nella direzione del monitoraggio del comportamento dei conducenti. Dal GPS e i servizi telematici che offrono aggiornamenti sui veicoli in tempo reale, fino a dispositivi di registrazione video nell’abitacolo. In generale, il controllo sullo stato di sicurezza, manutenzione e prestazioni del mezzo contribuisce a ridurre notevolmente eventuali imprevisti e periodi di fermo.

5. Elettrificazione e sostenibilità

L’orientamento dell’Unione Europea circa la decarbonizzazione dei trasporti parla chiaro. A oggi però, la maggior parte delle auto aziendali è ancora dotata di motore termico. Le resistenze più importanti derivano per lo più dagli elevati costi d’acquisto di veicoli elettrici e ibridi, e dalla ridotta capillarità delle stazioni di ricarica. I pro del passaggio alla flotta elettrificata sono invece il notevole risparmio nei costi del carburante e la minore tassazione del fringe benefit per vetture con emissioni sotto i 60 g/Km. È un processo lento, ma inesorabile a cui i fleet manager sono tenuti a rispondere.

Software per il fleet management

Se stai cercando un software su misura per la gestione della tua flotta aziendale e hai bisogno di uno strumento che si adatti ai tuoi flussi di lavoro, contattaci senza impegno per fissare una demo.

© 2022 Peritus srl
P.I.:IT02708230285