tablet con grafico in crescita sopra una scrivania con blocco di appunti e pc

Come sviluppare un software e posizionarlo sul mercato

Chi sviluppa software e app sa quanto sia difficile individuare un bisogno, conoscere bene il proprio segmento di mercato e proporre una soluzione davvero utile, affidabile e semplice da usare. Il mercato è sempre più competitivo e il rischio è quello di non presentare niente di nuovo oppure di arrivare sempre dopo qualcun altro. Come fare quindi a sviluppare un software e a posizionarlo correttamente sul mercato?

Prima regola fondamentale

Non mettere subito mano al codice. Lo sviluppo è l’ultima cosa da fare.

Chiediti piuttosto per chi stai costruendo un prodotto e perché lo stai costruendo. Per esperienza, possiamo garantire che un software avrà successo solo se risolverà uno specifico problema a un certo numero di persone (numero di cui è consigliabile dare subito una stima indicativa). Metti alla prova la tua idea facendo domande a potenziali clienti, specie rispetto a quel che si aspettano dal software. In questa fase, non cercare approvazione. Prova piuttosto ad ascoltare e tenere in seria considerazione le critiche fondate. Ti aiuteranno a correggere il tiro fin da subito, risparmiandoti di investire troppo tempo e lavoro in un’idea fallimentare.

Riassumendo, la pianificazione dei lavori deve seguire chiare scelte di business. Le specifiche tecniche del progetto vengono di conseguenza.

L’importanza della differenziazione

Parti semplice: focalizzati su una nicchia e chiediti perché i tuoi potenziali clienti dovrebbero preferire il tuo servizio rispetto agli altri, sin dalla fase di presentazione (e di acquisizione del cliente). Per capirci, il fatto di offrire una buona assistenza non è fattore di differenziazione, poiché viene dopo l’acquisto e serve piuttosto a fidelizzare il cliente già acquisito.

Il prezzo

Come guadagnerai dalla tua idea? Quanto ti aspetti di guadagnare dai primi clienti? Fai una stima del prezzo per un certo numero di clienti nel breve/medio periodo e cerca di capire se il guadagno compenserà equamente lo sforzo. Tutte queste domande servono a capire se il modello di business che hai in mente è sostenibile. Ultima, fondamentale domanda in tal senso riguarda la variabile tempo: è il momento giusto per proporre questo prodotto/servizio per questa fascia di prezzo?

La resistenza al cambiamento

Se il tuo software è rivolto a una specifica categoria, farli abbandonare la strada vecchia (il gestionale esistente o i fogli Excel) per la nuova sarà un’impresa. Questa è una delle difficoltà maggiori quando si sviluppano software innovativi (commercianti e piccole imprese sono restie al cambiamento, per lo meno in Italia). Diventa quindi fondamentale saper comunicare il valore che il tuo prodotto/servizio può generare al tuo potenziale cliente. Ciò significa che devi abbandonare il linguaggio tecnico e imparare a tradurre i concetti in una lingua comprensibile al tuo interlocutore.

Per lanciare il prodotto: crea attesa

Quando devi promuovere un prodotto/servizio, non aspettare l’ultimo minuto. Piuttosto organizza le attività in modo da partire in anticipo e creare attesa. È sempre consigliabile creare poi una lista di tester a cui inviare in prova il software prima di immetterlo sul mercato (spingi a iscrizione lista tester con contenuti sponsorizzati su social media).

Strumenti

Blog & content marketing

È quel che stiamo facendo in questo momento: scrivere di un argomento inerente al nostro business per condividere informazioni che speriamo essere utili. Non si tratta di contenuti promozionali ma informativi, concepiti per condividere esperienze e conoscenze, generare valore e convogliare traffico organico al nostro sito.

Comment marketing

Partecipa attivamente con commenti pertinenti, articolati e costruttivi a post riguardanti argomenti di tua competenza. Vietato spammare! Non entrare a gamba tesa nei contenuti altrui per promuovere te stesso a loro spese. È poco etico e ancor meno efficace.

Webinar gratuiti

Se hai competenze approfondite in uno specifico ambito, puoi pensare di pianificare webinar gratuiti per condividere parte delle tue conoscenze. Ti aiuterà a farti conoscere, a farti ricordare e a essere riconosciuto come esperto del tuo campo.

Risorse gratuite

Considera di mettere a disposizione risorse a titolo gratuito (software scaricabili dal sito, e-book…) o, al limite, con lo scambio di nome, cognome e e-mail. Il principio del do ut des è basilare per il marketing contemporaneo.

Conclusioni

In breve, prima di mettere mano al codice, bisogna osservare il proprio mercato di riferimento, conoscerne (e ancor meglio anticiparne) i trend e saper proporre il prodotto giusto, al momento giusto e al target giusto. Tutto questo non è affatto semplice e sappiamo quanto, a volte, sia necessario anche un pizzico di fortuna. Non ci sono garanzie, ma sappiamo per certo che adottare un simile approccio ti aiuterà ad allargare lo sguardo dal lato strettamente tecnico a quello di business. Entrambi sono necessari per creare un software e posizionarlo bene sul mercato.

© 2022 Peritus srl
P.I.:IT02708230285