auto parcheggiate in fila su parcheggio esterno

Il mercato automotive 2023: ecologia, shared mobility e innovazione tecnologica

La crisi del 2022

L’anno appena passato ha registrato una grave sofferenza del settore automotive sia a causa della congiuntura Covid-guerra russo-ucraina, sia per una strategia poco efficace verso la transizione sostenibile da parte delle istituzioni italiane, stando alle dichiarazioni del Direttore generale di Unrae, Andrea Cardinali. Sempre secondo Unrae, la buona notizia è che per il 2023 si prevede una piccola ripresa: l’anno dovrebbe chiudersi con la vendita di 1,4 milioni di unità, per una crescita del 7%. Anche la quota dei veicoli elettrici e ibridi plug-in vedrà ulteriore crescita.

Le difficoltà del settore non sorprendono. Gli ultimi due anni e mezzo hanno segnato cambiamenti di portata senza precedenti nelle abitudini e nelle preferenze dei consumatori. A questi si aggiungono i nuovi vincoli legislativi in termini di standard ambientali e di riduzione delle emissioni. Le case produttrici hanno dovuto ripensare il proprio modello di business a tempi record per adeguarsi.

I trend del 2022

Secondo il Global Automotive Consumer Study di Deloitte i macro-trend del 2022 sono stati essenzialmente due:

  1. L’investimento in veicoli elettrici o ibridi
  2. La diffusione della shared mobility

Da un lato una mobilità attenta all’ecologia, dotata di maggior automazione e connettività, dall’altro il passaggio dall’auto di proprietà a un ecosistema di servizi di trasporto più flessibili, come car sharing, soluzioni pay per use e car as a service, leasing, noleggio a lungo termine o formule in abbonamento. Questa tendenza ha conosciuto un’impennata nel periodo post-Covid, che ha fortemente ridimensionato gli spostamenti di cittadini e lavoratori.

Tutti questi aspetti rappresentano una forza innovatrice di enorme portata per il settore automotive. Il desiderio di contenere l’impatto ambientale riducendo le emissioni inquinanti si traduce inoltre nella progettazione di auto sempre più smart. L’integrazione di tecnologie digitali a bordo dei veicoli permette di elaborare una serie di dati al fine di ridurre la congestione del traffico, minimizzare i consumi e la manutenzione del veicolo e di fare interventi di manutenzione predittiva.

L’approccio phygital

Verosimilmente, anche i modelli distributivi tendono all’adozione di un approccio integrato tra canali fisici e digitali. Le strategie commerciali sono sempre più orientate alla disintermediazione e all’acquisizione di competenze avanzate, come la gestione di CRM e virtual showroom, insieme all’integrazione di dati provenienti da touchpoint digitali.

Software chiavi in mano per i commerciali automotive

L’integrazione di componenti software nei modelli gestionali è fondamentale per abbattere i costi e ottimizzare le risorse umane e materiali di qualsiasi azienda. Per questo abbiamo sviluppato un software completo con possibilità di customizzazione proprio per il settore automotive. Il primo è Jolie, un software di gestione eventi e CRM, utilizzato da anni da grosse case automobilistiche a livello internazionale a scopo commerciale. Jolie è uno strumento chiavi in mano che permette di raccogliere dati personali e Intention to Buy in modo sicuro e ottemperante alla privacy. La piattaforma può gestire eventi di ogni genere e portata: dalle fiere ai road show, dalle presentazioni di prodotto fino ai test drive, gli eventi stampa e gli streaming su scala internazionale.

Il phygital per la gestione del parco auto

L’abbattimento dei costi passa anche attraverso una gestione attenta e proattiva delle risorse a disposizione. Restando nel settore automotive, un buon esempio in tal senso è la gestione delle flotte aziendali. Qui entra in gioco Fleet Manager, un software che concentra in un unico luogo sicuro tutti i dati utili alla gestione di parchi auto di tutte le dimensioni. Scadenze, entrate e uscite, costi di carburante e manutenzione, km percorsi, generazione e archiviazione di documenti e molto altro sono sempre sotto il tuo controllo.

Verso la gestione smart dei processi

Digitalizzare i processi aziendali del settore automotive è uno dei fattori chiave per cavalcare l’onda del cambiamento verso la riduzione dei consumi e il contenimento dei costi. Noi di Peritus lavoriamo con te per cavalcare quest’onda, integrando i tuoi flussi di lavoro con le tecnologie più avanzate, per permetterti di lavorare in modo agile, automatizzato e predittivo.

Pensi che possiamo esserti d’aiuto? Contattaci senza impegno!

© 2022 Peritus srl
P.I.:IT02708230285