ragazzo davanti allo schermo di un pc mentre assiste a un webinar

La gestione eventi in pandemia: alcune ipotesi per il 2022

Siamo praticamente certi che quest’anno hai partecipato ad almeno un evento virtuale. Che sia stato un meeting aziendale, un webinar, una conferenza, un corso di formazione, è chiaro come gli eventi virtuali facciano ormai parte di una nuova normalità.

Il settore degli eventi è stato protagonista di una rivoluzione profonda durante gli anni di pandemia. Gli eventi dal vivo continueranno a essere presenti, ma nel frattempo si sono evoluti e, a nostro parere, è difficile che si torni indietro. Almeno nel breve termine, non immaginiamo che gli eventi virtuali scalzino in toto quelli fisici. Si tratta di due esperienze molto diverse, che comportano diversi livelli di coinvolgimento.

Tirando le somme del 2021

Il 2021 ha registrato in parte una ripresa del settore degli eventi e, grazie ai vaccini e al rispetto di norme igieniche e di comportamento, anche gli eventi fisici hanno ricominciato a respirare. È però molto probabile che lo stato di emergenza e le misure precauzionali per la prevenzione dei contagi ci accompagneranno ancora nel corso del 2022. Ciò comporta un maggiore impiego di risorse per l’organizzazione di eventi fisici, che dovranno fornire dispositivi igienici, disporre ingressi contingentati, impiegare membri dello staff a scopi di verifica e controllo del rispetto delle norme igieniche e di distanziamento.

In questa prospettiva, è prevedibile che si continueranno a proporre soluzioni ibride e digitali, in cui l’inclusione tecnologica è indiscussa. Le soluzioni digitali e ibride hanno già dimostrato di essere una buona alternativa per gli eventi aziendali. Le possibilità sono molteplici: riunioni digitali, webinar, conferenze, eventi speciali, streaming, stand espositivi virtuali, realtà virtuale e aumentata, marketing esperienziale in ambienti 3d personalizzati ecc. Gli eventi digitali e ibridi ridimensionano i limiti di tempo, spazio e budget, danno un tocco di novità e puntano a un sempre maggiore coinvolgimento. Non meno importante è il costante miglioramento delle tecnologie impiegate e il conseguente abbattimento dei relativi costi nel tempo.

Event marketing e ottica multicanale

Anche dal punto di vista della strategia di event marketing, organizzare eventi virtuali è molto vantaggioso. In una prospettiva sempre più fluida e ibrida, per noi è vincente adottare un’ottica multichannel, utilizzando più strumenti e canali possibili, (webinar, eventi fisici, storytelling, campagne online) per garantire un buon livello di pervasività e raggiungere diversi touch points. Ciò vale per il settore automotive, che conosciamo molto bene, come per molti altri tipi di business.

A rischio di essere smentiti dal 2022 ormai alle porte, crediamo che il settore dell’organizzazione degli eventi sia sempre più legato alla tecnologia e che il perdurare dello stato di emergenza a causa della pandemia contribuisca a rafforzare ulteriormente il legame. Secondo noi sarà molto difficile rinunciare agli indiscutibili vantaggi che l’organizzazione di eventi digitali comporta, anche quando l’emergenza pandemica dovesse concludersi. Il Covid ha di fatto accelerato la creazione di una nuova normalità e sarà improbabile (e forse anche poco auspicabile) tornare indietro.

© 2019 Peritus srl
P.I.:IT02708230285