concetti sviluppo di un sito web

Consigli per creare un sito web efficace

Le caratteristiche di un sito web efficace

Un sito web efficace è spesso il frutto di uno studiato equilibrio tra diversi fattori: idea, grafiche, gerarchia di contenuti, navigabilità, posizionamento sui motori di ricerca, corretta individuazione del target e molto altro.

In base alla nostra personale esperienza di sviluppo di siti per diverse attività commerciali, proveremo a sviscerare alcuni di questi fattori.

Quanto costa un sito web?

È senz’altro un punto determinante per tutti, no? Per noi la risposta giusta è: dipende. Un e-commerce articolato e un sito vetrina sono due cose diverse e diversa è la mole di lavoro implicata. Prima di fornire una stima un tanto al chilo va chiarito quanto più dettagliatamente che tipo di sito si vuole creare. Fatto ciò, si può fornire una stima realistica.

Il cliente ha (quasi) sempre ragione 😉

Tutti gli aspetti trattati nel punto precedente vanno chiariti quanto più dettagliatamente possibile in fase di colloquio conoscitivo con il potenziale cliente. In questa fase la parola d’ordine è: fare le domande giuste e ASCOLTARE, ASCOLTARE, ASCOLTARE. Sii sensibile alle informazioni chiave e cerca di annotare tutto ciò che ti può essere utile. Dopo il colloquio, è buona pratica scrivere e condividere un riassunto dei punti salienti emersi in fase di discussione, in modo da sincerarsi di aver compreso bene la linea da seguire. Ricorda: aggiustare il tiro nelle prime fasi del lavoro è molto meno dispendioso che farlo più avanti.

Soprattutto in fase preliminare, può capitare che le idee del cliente non siano sempre chiare. Sta a te guidare il tuo interlocutore a una (o più) soluzioni. Quindi ascolta, ma impara anche a farti ascoltare. Sii pronto a correggere il tiro quando necessario, ma anche a difendere la tua posizione quando sai che stai offrendo la migliore soluzione possibile a uno specifico problema.

Il preventivo

Il nostro consiglio è: non temere di essere noioso. Sii quanto più articolato e dettagliato possibile. Scrivi chiaramente quali attività spettano a te e quali al cliente (perché un sito web è sempre frutto di una collaborazione che richiede flessibilità e disponibilità, ma anche metodo e punti saldi). Dai una stima di massima dei tempi di realizzazione e ricorda che spesso il tuo cliente non è un esperto di siti (e non è tenuto a esserlo). Sta quindi a te esprimerti in un linguaggio quanto più semplice e comprensibile anche per i non addetti ai lavori. Entrambe le parti ne trarranno benefici.

Scelta del dominio

Se non c’è già, scegli un dominio conciso, facile da ricordare e coerente con l’attività che devi pubblicizzare. Ricorda di verificare la disponibilità del dominio (ovvero che non sia già utilizzato da altri). Normalmente ciò è facilmente verificabile nei siti dei principali servizi di hosting.

Contenuti

La parola d’ordine è: qualità. Scrivi testi semplici, chiari, dritti al punto e linka a risorse esterne autorevoli. Non parliamo poi dei titoli (importantissimi) che meriterebbero un discorso a parte. Tieni sempre a mente l’ottimizzazione semantica per i motori di ricerca, senza però penalizzare la scorrevolezza e la leggibilità del contenuto per l’utente umano.

Prediligi, se possibile, foto e video realizzati da professionisti, curane le proporzioni per la visualizzazione da diversi dispositivi e riducine il peso per evitare rallentamenti nel caricamento della pagina.

Navigabilità & user experience

A monte di una buona navigabilità c’è una rigorosa suddivisione dei contenuti, ovvero un menu chiaro, con voci coerenti, comprensibili e ben visibili. Devi mettere l’utente in condizione di muoversi agevolmente tra le pagine e di trovare intuitivamente il contenuto cercato in pochi click del mouse (o tap del dito, a seconda del dispositivo). Un buon design è quello che riesce a guidare l’occhio dell’utente tramite una chiara organizzazione gerarchica dei contenuti. Le varie componenti di una pagina devono essere immediatamente individuabili e riconoscibili (titoli, corpo del testo, pulsanti di call to action primarie e secondarie, elementi interattivi ecc..). Il nostro consiglio è di togliere tutto quello che non serve, non aver paura di usare spazio bianco per dare respiro alla pagina e usare in modo coerente e consistente il contrasto in termini di colori e dimensioni degli elementi della pagina. Ciò detto, la prova del nove è mettere il sito in mano di chi non l’ha mai visto e TESTARE.

SEO

Un buon sito è un sito raggiungibile. Inutile dire che oggi la concorrenza è altissima. Il web trabocca di contenuti più o meno buoni e distinguersi richiede idee chiare e tanto, tanto lavoro. Per questo, una volta fatta la scelta di investire nella creazione di un sito, consigliamo caldamente di prendere in considerazione l’ottimizzazione SEO. La SEO (Search Engine Optimization) comprende una serie di attività utili a implementare l’indicizzazione e il posizionamento di un contenuto presente in un sito da parte dei motori di ricerca. L’audit SEO prevede diversi livelli di analisi (e di investimento). Valuta qual è quello che fa per te.

Social network

I social hanno un peso sempre maggiore sul posizionamento dei contenuti nel web. Produrre dei contenuti di qualità e renderli condivisibili, offrendo un punto di vista insolito o una nuova chiave di lettura, è senza dubbio consigliabile. Ricorda però che i social non sono un gioco. Creare e condividere contenuti di qualità richiede tempo e impegno. Mettilo in conto.

Per concludere

Quanto abbiamo scritto sono linee guida generali nate dalla nostra personale esperienza di sviluppo di siti per i nostri clienti. Per noi ogni cliente rappresenta una sfida diversa. Lo scopo del nostro lavoro è mettergli/le in mano uno strumento quanto più semplice e funzionale che risponda ai suoi obiettivi di business, valorizzandone al contempo la brand identity.

© 2019 Peritus srl
P.I.:IT02708230285